Fossili e Territori: le balenottere di Montafia

Se l’antico mare avesse potuto scegliere un posto dove fermarsi per sempre da queste parti, avrebbe deciso per Montafia.

Descrizione

Qui dove ha lasciato come ricordo di sé due balenottere, avvolte nei sedimenti ed espulse da colline di sabbie gialle il cui grembo racconta le origini della terra.

Sono colline che ancora oggi custodiscono affioramenti del Pliocene, pareti friabili che si rincorrono da un punto all’altro del paese, dal centro alle frazioni di Vignole e Bagnasco, e che racchiudono un pezzo di vita preistorica cristallizzata, raccontata da una generosa varietà di conchiglie abitate da molluschi vissuti intorno ai 3 milioni e mezzo di anni fa.

La stessa epoca in cui nuotarono le balenottere (Balaenoptera cortesii varietà portisi) che scavi casuali di mani contadine prima e di attrezzi di esperti paleontologi poi tirarono fuori dalla terra quando l’orologio del tempo correva nell’Ottocento.

Modalità di accesso

Libero

Indirizzo

Corso Vittorio Alfieri 381 - 14100 Asti (AT)

Ultimo aggiornamento: 28/11/2023, 12:07

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri